Vestiti Vintage

vestito vintageUn vestito vintage può essere scelto per puro capriccio, per investimento o come perfetta soluzione per chi, in genere accingendosi a partecipare ad una festa, ad una cerimonia o a qualche altra occasione importante, si pone la domanda fatidica: “Che mi metto?”…e vuole trovare una soluzione vincente e inedita, senza necessariamente spendere una fortuna, nonostante il diffondersi della moda abbia fatto lievitare i costi. Non a caso, molte dive di Hollywood , preparandosi alla fatidica passeggiata sul red carpet della notte degli Oscar, hanno scelto proprio abiti da sera vintage, spesso di stilisti italiani. Proprio la storia del made in Italy è ottima fonte d’ispirazione nella ricerca di un abito fuori dal tempo; ma altra caratteristica importante, capace di donare una straordinaria allure, è la vicinanza al mito.

Gli abiti di Audrey Hepburn, ad esempio, restano insuperati modelli d’eleganza, sempre attualissimi. Ma i miti sono anche quelli della moda, uno su tutti: Coco Chanel.

La sua celeberrima frase sullo stile che resta, mentre la moda passa, potrebbe trasformarsi in un motto per tutte ( e tutti), specialmente quando si coltiva la passione per il vintage.

Se gli abiti risalenti agli anni ’50 o successivi sono relativamente facili da indossare, quelli più antichi sono talvolta solo oggetto di collezionismo, anche perché le taglie, se si va molto indietro nel tempo, risultano incongruenti con la conformazioni fisiche delle donne di oggi.

Resta l’incanto degli abiti scivolati degli anni ’30, non di rado arricchiti da cristalli e ricami preziosi, o dei colletti severi e delle linee semplici degli anni ’40, da cercare anche nei negozi specializzati e nelle fiere dedicate proprio alla moda che torna di moda, sempre più numerose.

No Comments

Post A Comment