Frigorifero Vintage

frigorifero vintageQualche generazione fa, era il simbolo del progresso e del benessere: il frigorifero, oggi presente in qualsiasi casa, ma anche, nelle versioni vintage, pezzo forte di cucine speciali o divertito rimando agli anni ’50 statunitensi o al boom economico italiano.

I frigoriferi vintage sono quasi sempre molto grandi, con un design curvilineo, imponenti maniglie cromate e colori inconsueti, rosso e giallo vivi, verdini, rosa confetto; i più piccoli invece alternano l’azzurro grigio con il caratteristico color crema di finiture che non raggiungevano il bianco candido, ottico, di quelle odierne. Se un elettrodomestico d’epoca è più consigliabile come oggetto decorativo, e non di rado ha un costo elevato, tra i cataloghi delle principali aziende si notano frigoriferi che riproducono in tutto e per tutto i loro progenitori di metà novecento.

I veri puristi correranno alla ricerca di un pezzo ormai irripetibile- curioso scriverlo di oggetti nati per essere produzione industriale su larghissima scala- come il frigorifero Fiat: più semplicemente, molto garbate e decorative sono le immagini pubblicitarie e le foto con scenette domestiche pubblicate negli anni cinquanta, quando la casa automobilistica produceva anche elettrodomestici, su l’Enciclopedia della Donna. Di sicuro, l’inserimento di un frigorifero o di altri elettrodomestici in chiave vintage va in totale controtendenza rispetto alle cucine ipercoordinate, piene di ante in tamburato, con armadi ad incasso che dovrebbero celare gli elementi funzionali; al contrario, tra citazione e nostalgia, un frigorifero vintage ha una personalità prepotente, se così si può dire, e chiede di essere circondato da elementi altrettanto originali, intonati o a contrasto, ad esempio seggioline con gambe cromate, o, all’opposto, una grande ed elaboratissima credenza…però verniciata in bianco o in un colore pastello.

No Comments

Post A Comment